Istituto Culturale Ebraico Italiano 

Istituto Culturale Ebraico Italiano 

Menu

Ricorda - Zachor -ֶ זכור

Remember me - I° Evento Estivo ICEIG (Istituto Culturale Italiano Giovani) 

Remember Me 2024‼️

Presso lo stabilimento balneare Lo Smeraldo a Montesilvano ricorderemo le vittime del 7 Ottobre in Israele 🇮🇱 

Domenica 28 Luglio 2024 dalle ore 16 alle 18 -

Il 1° Remeber Me avrà come scopo di porre l’attenzione ad alcuni eventi  che passano inosservati oppure sottovalutati e nel tempo potrebbero ripetersi.

In fondo la Shoà iniziò allo stesso modo; facendo finta di nulla.

I giovani devono porre maggiore attenzione al valore della memoria e noi cercheremo, in questa prima giornata di indicare una via; non dimenticare ciò che potrebbe un giorno accadere a chiunque quando si sottovalutano le forze del male.

Apriremo le porte alla nuova generazione al fine che nessuno possa dire un giorno, nessuno ci ha mai detto nulla.


” Come nascono i lager? Facendo finta di nulla!”

Cit. Intervista di Enzo Biagi a Primo Levi

Shani Luke - Che la sua memoria sia di benedizione

Shani Luke - Che la sua memoria sia di benedizione

Il caso non esiste 

1

1

Purim 2024 - Grazia, modestia e gentilezza, Hadassah che cambiò il nome in Esther e divenne, Regina.


Ieri abbiamo anticipato di qualche ora la festa del Purim. Abbiamo trascorso 2 ore ore bellissime ricordando la storia della regina Esther. Ripercorrendo le tappe del bene che sovrasta il male. C’era una domanda che mi assillava da anni: ma tutto ciò che stiamo facendo è giusto? L’ICEI - Istituto Culturale Ebraico Italiano si muove nel rispetto della cultura storica ebraica ed attraverso la professoressa Miriam Jaskierowicz Arman cerchiamo di non commettere errori. Ma le domande a volte, dovute alla scarsa presenza di persone, rincorrono le menti di tutti noi, anche se in 2 anni di attività i miracoli non sono mancati.

Si combatte contro le istituzioni comunali, contro la chiesa e contro la disinformazione delle testate locali. Poi dopo il 7 ottobre le maschere sono finalmente cadute giù e dire che siamo isolati in un mare di buio è poco.


Sono arrivato al Parco di Villa Raspa alle 14 per preparare la sala ed ho trovato mamma Antonella e Paride suo figlio che mangiavano gioiosi. La primavera era anch’essa gioiosa e piena di calore. Non ancora conoscevo Antonella ( maestra di pianoforte) e suo figlio ma ci siamo salutati calorosamente. Io nel frattempo avevo acceso l’Ipad e sulle note di Shema Israel ho iniziato ad mettere in ordine la sala. Dopo un po’ Antonella si avvicina e mi dice che aveva riconosciuto ed amava la musica ebraica. Così ci siamo conosciuti con lei ed il piccolo Paride, bambino bellissimo con degli occhi, delle guance e capelli, benedetti dal cielo. Ci siamo confidati alcune e cose ed ho condiviso con loro alcuni gadget dell’associazione. Ci siamo promessi di festeggiare insieme lo Yom Hashoà il 5 giugno Presso lo stabilimento La Prora, a D.O piacendo.


Abbiamo mangiato salumi kasher e bevuto vino kasher fino a confondere il Benedetto Mordekai con il maledetto haman. Abbiamo ballato musica ebraica con le coreografie di Silvia Pellegrini.


Una serata indimenticabile.


Un grazie speciale a tutti coloro che hanno partecipato.


P.s: solo in seguito ho capito che Hashem aveva risposto alle mie domande attraverso Antonella ed il piccolo Paride e forse l’ICEI aveva risposto alle domande di mamma Antonella. Il caso non esiste.


27 gennaio 2024, il giorno della memoria o smemorandum day? Una metamorfosi annunciata!    Il silenzio degli pseudo innocenti ‼️

Il 7° evento dell’ICEI - Istituto Culturale Ebraico Italiano è terminato e desidero ringraziare @tutti i presenti e coloro che per motivi personali erano assenti. Eravamo in pochi ( 11 ) ma Il 27 gennaio 2024, il giorno della memoria o smemorandum day? Una metamorfosi annunciata! non cerca la quantità ma la qualità.


Questo anno è stato, come tutti sanno, particolare; abbiano potuto toccare con mano la differenza che passa tra: sentirsi parte della vita ebraica e chi usa gli eventi ebraici per fini politici, pubblicitari, rimorsi di coscienza, ecc…


Dopo il 7 Ottobre le maschere sono calate ed ora anche nel nostro piccolo comune i nuovi nazifascisti pro palestinesi sono a volto scoperto. 


Loro sono gli antisemiti di sempre che rimetterebbero gli ebrei nei forni crematori, quegli ebrei così tanti odiati dalla chiesa e dai comunisti.


Gli antisemiti che non hanno mai letto in vita loro ma conoscono tutto.


Ricordiamo che a parte la Regione Abruzzo, rappresentata dal consigliere regionale Antonio Blasioli, il resto è stato silenzio ed antisemitismo. Il comune, i giornali, i commercianti, amici, conoscenti, addetti ai lavori, ecc…, senza nessuna vergogna, felici di non vedere non sentire. In fondo diranno sempre non sapevamo nulla.


NB: Un fiume di Bambini sono usciti da una sala accanto alla nostra, erano bambini che avevano appena finito una lezione di catechismo!


Grazie a Natalija Šeputienė per il suo immenso sostegno. — grato con Miriam Jaskierowicz Arman e Maria Grazia Carnà presso ICEI.

1

1

Hanukkah 2023: Il Festival delle Luci. 09 - 12 - 2023. Accensione 3° lume.

1

1

Carissimi



Il 9-12-2023 si è svolto presso la scuola per l’infanzia di Villa Raspa in via Basilea 1,l’evento di Hanukkah 2023, accensione 3 lume.


Abbiamo avuto più di 30 partecipanti che per noi equivale a dire: successo.


La cultura ebraica riscuote molto interesse, e spero di poter fare sempre meglio negli anni a venire.


In allegato trovate alcune foto della bellissima serata trascorsa insieme.


Con affetto 

Umberto Di Francesco 

Pres. ICEI, wwww.istitutoculturaleebraicoitaliano.com

 

1

1

1° anniversario Annullato per motivi di sicurezza ❗️

1

1

Domenica 29 ottobre è confermato l’evento presso la biblioteca comunale di Spoltore Per festeggiare il 1º anniversario delle associazioni, dalle ore 16 alle 18. Ci sarà l’introduzione di benvenuto della sindaca Chiara Trulli, del consigliere regionale Antonio Biasioli. Umberto Di Francesco parlerà dell’ICEI e le ambizioni di un museo a Villa Raspa di Spoltore, la Prof.ssa Miriam Jaskierowicz Arman darà la sua testimonianza di figlia appartenente alla seconda generazione della Shoà e la Presidentessa di un Ponte per Anne Frank ci introdurrà nel mondo di Anne Frank.Non diremo tutto perché le sorprese non mancheranno 😃, vi raccomando divulgate il tutto. Grazie mille 🙏

Nel buio la luce è più in opera.

Questa foto, al di fuori di ogni contesto culturale ebraico israeliano, ha per me un valore immenso di continuità nascosta.


Come tutti sanno il 1º Anniversario Istituto Culturale Ebraico Italiano ed Un Ponte per Anne Frank Villa Raspa per motivi di sicurezza ed incolumità delle persone, è stato annullato.


C’è tanta tristezza ma contemporaneamente una felicità non facilmente spiegabile.


Perché? 


ICEI - Istituto Culturale Ebraico Italiano, sperimenta in maniera lieve la storia ebraica, in millenni di morte e vita.

Nascondersi ed illuminare con maggior forza, correre e riparare, morire e rinascere più forti di prima. 


Sempre “Controcorrente”, ma cercando, dopo aver portato benefici al mondo, di risalire il fiume e tornare alla sorgente dove tutto iniziò.


Questo è il prologo e l’epilogo di ogni israelita ed ebreo. Correggere a favore del mondo, correggere a costo di essere odiato e perseguitato. Far prevalere il bene sul male ed indicare la strada del progresso.


Perché un giorno, come i salmoni, ritorneremo alle origini della nostra nascita e ci verrà detto: hai salvato il mondo?


Umberto Di Francesco 

Miriam Jaskierowicz Arman

Maria Grazia Carnà

Natalija Šeputienė 


1

1

X